La Parola di Dio Lampada ai miei passi, Luce sul mio cammino!

21 Febbraio 2022 0 Di Don Savino D'Amelio

I Lettura Gc.3,13-18
Fratelli miei, chi tra voi è saggio e intelligente? Con la buona condotta mostri che le sue opere sono ispirate a mitezza e sapienza. Ma se avete nel vostro cuore gelosia amara e spirito di contesa, non vantatevi e non dite menzogne contro la verità.
Non è questa la sapienza che viene dall’alto: è terrestre, materiale, diabolica; perché dove c’è gelosia e spirito di contesa, c’è disordine e ogni sorta di cattive azioni. Invece la sapienza che viene dall’alto anzitutto è pura, poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, imparziale e sincera.

VANGELO Mc.9,14-29
«Maestro, ho portato da te mio figlio, che ha uno spirito muto. Dovunque lo afferri, lo gettaa terra ed egli schiuma, digrigna i denti e si irrigidisce. Ho detto ai tuoi discepoli di scacciarlo,
ma non ci sono riusciti» Gesù interrogò il padre: «Da quanto tempo gli accade questo?». Ed egli rispose: «Dall’infanzia; anzi, spesso lo ha buttato anche nel fuoco e nell’acqua per ucciderlo. Ma se tu puoi qualcosa, abbi pietà di noi e aiutaci». Gesù gli disse: «Se tu puoi! Tutto è possibile per chi crede». Il padre del fanciullo rispose subito ad alta voce: «Credo; aiuta la mia incredulità!». Allora Gesù, vedendo accorrere la folla, minacciò lo spirito impuro dicendogli: «Spirito muto e sordo, io ti ordino, esci da lui e non vi rientrare più». Gridando, e scuotendolo fortemente, uscì. I suoi discepoli gli domandavano in privato: «Perché noi non siamo riusciti a scacciarlo?». Ed egli disse loro: «Questa specie di demòni non si può scacciare in alcun modo, se non con la preghiera».

Spesso anche noi oggi ci troviamo di fronte a tante situazioni, a tanti casi di persone “possedute da demoni”, nel senso di persone possedute da varie forme di perversione: voglia di potere,
promotori di guerre, di torture, di violenze, di furti, di odio, di traffici di droga, di imbrogli di ogni genere, della corsa al denaro… Di fronte a queste situazioni ci sentiamo impotenti, come il padre dell’indemoniato, come i discepoli scoraggiati; Gesù si fa vicino, interroga il padre, il quale manifesta tutta la sua disperazione
ma anche il suo abbandono fiducioso in Gesù; ciò che apre la strada alla liberazione è la fede: “Se tu puoi! Tutto è possibile per chi crede… Credo; aiuta la mia incredulità”. O ci fidiamo di Dio o non faremo mai un passo avanti. Ma non basta la fede, è necessaria la preghiera, che si fonda sulla fiducia in Dio e sfonda il Cielo fino a quando non si ottiene il bene richiesto.