Rendimi la gioia della tua salvezza. TEMPO DI PASQUA 2022

23 Maggio 2022 0 Di Don Savino D'Amelio

I Lettura At.16,11-15
Restammo a Filippi alcuni giorni. Il sabato uscimmo fuori della porta lungo il fiume, dove ritenevamo che si facesse la preghiera e, dopo aver preso posto, rivolgevamo la parola alle donne là riunite. Ad ascoltare c’era anche una donna di nome Lidia, commerciante di porpora, della città di Tiàtira, una credente in Dio, e il Signore le aprì il cuore per aderire alle parole di Paolo. Dopo essere stata battezzata insieme alla sua famiglia, ci invitò dicendo: «Se mi avete giudicata fedele al Signore, venite e rimanete nella mia casa». E ci costrinse ad accettare.

Vangelo Gv, 15,26-16,4
Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio. Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. E faranno ciò, perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma vi ho detto queste cose affinché, quando verrà la loro ora, ve ne ricordiate, perché io ve l’ho detto».

L’azione dello Spirito Santo è legata alla missione degli Apostoli, dei suoi successori e di ogni battezzato; Gesù chiede al Padre di inviarlo “ Verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me”. L’azione dello Spirito Santo è quella di rendere forti di fronte alla persecuzione che viene dal Maligno in molteplici modi: persecuzione perché si annunzia il Vangelo, persecuzione perché si rende testimonianza alla verità e ai valori del Vangelo, persecuzione derivante dall’interno dell’uomo a causa delle passioni dei desideri della carne che fanno guerra ai desideri dello Spirito. La nostra preghiera allo Spirito Santo non può ridursi ad invocazioni sporadiche, verbali ma la nostra vita deve continuamente far riferimento allo Spirito, tutte le nostre decisioni devono partire dall’invocazione allo Spirito, ogni nostra difficoltà va posta nel fuoco dello Spirito che purificherà e chiarirà ogni cosa.