La tua Parola mi fa vivere. TEMPO per ANNUM

29 Settembre 2022 0 Di Don Savino D'Amelio

I Lettura Ap.12,7-12
Scoppiò una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme ai suoi angeli, ma non prevalse e non vi fu più posto per loro in cielo. E il grande drago, il serpente antico, colui che è chiamato diavolo e il Satana, e che seduce tutta la terra abitata, fu precipitato sulla terra e con lui anche i suoi angeli. Allora udii una voce potente nel cielo che diceva: «Ora si è compiuta la salvezza, la forza e il regno del nostro Dio e la potenza del suo Cristo, perché è stato precipitato l’accusatore dei nostri fratelli, colui che li accusava davanti al nostro Dio giorno e notte. Ma essi lo hanno vinto grazie al sangue dell’Agnello e alla parola della loro testimonianza, e non hanno amato la loro vita, fino alla morte. Esultate, dunque, o cieli e voi che abitate in essi».

Vangelo Gv.1,47-51
Gesù, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!». Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».

La Chiesa ci invita oggi a celebrare la festa di alcuni Arcangeli: Michele (= Chi è come Dio?), Gabriele (=Forza di Dio), Raffaele (=Medicina di Dio). Chi sono questi “Arcangeli”? Sono Angeli chiamati a svolgere missioni particolari; sono creature celesti che lottano per la causa del Regno di Dio; sono i cantori della gloria di Dio che invitano anche noi: “A cantare davanti ai tuoi angeli, mi prostro verso il tuo tempio santo”. “Signore, Padre santo, negli spiriti beati tu ci riveli quanto sei grande e amabile al di sopra di ogni creatura”.

NB.: Sono tanti e tante che oggi festeggiano il loro onomastico: porgo ad ognuna/o in modo particolare gli auguri: che la vostra vita ad imitazione dell’Arcangelo di cui portate il nome, sia spesa nella collaborazione, nella missionarietà e nell’annunciare al meglio il Regno di Dio, Gesù Cristo unico Salvatore.