La tua Parola mi fa vivere. TEMPO per ANNUM

7 Dicembre 2022 0 Di Don Savino D'Amelio

I Lettura Is. 40,25-31
Dio eterno è il Signore, che ha creato i confini della terra. Egli non si affatica né si stanca, la sua intelligenza è inscrutabile. Egli dà forza allo stanco e moltiplica il vigore allo spossato. Anche i giovani faticano e si stancano, gli adulti inciampano e cadono; ma quanti sperano nel Signore riacquistano forza, mettono ali come aquile, corrono senza affannarsi, camminano senza stancarsi.

Vangelo Mt.11,28-30
In quel tempo, Gesù disse: “Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e trovereteristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero”.

Il profeta Isaia anticipa non solo il concetto ma usa le stesse parole che usa Gesù: “Egli dà forza allo stanco e moltiplica il vigore allo spossato” – “Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro”. Qual è il ristoro che ci dà il Signore? Partecipare alle nostre fatiche, alle nostre sofferenze, al nostro cammino…è venuto tra di noi; continua questo filo rosso, in questi giorni di avvento, della rivelazione di Dio in Cristo: chi è Dio? È Padre misericordioso, attento ai bisogni, di una tenerezza infinita, di un amore ineguagliabile, che viene a guarire, a ridare la vista, a ridare la capacità di camminare: tutto questo lo realizza attraverso il Cristo. E quando Gesù ci dice: “Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me” non perché lui se ne libera, ma perché lo condivide con noi (come il giogo che si pone sul collo di due buoi; chi non ha mai visto quest’immagine nella propria vita forse non riesce a capire) come due persone che si aiutano a vicenda per portare a termine un obiettivo. E cos’è questo giogo o questo peso? L’amore! L’amore non è qualcosa di superficiale, non è evasione…è dono, è sacrificio, è attenzione all’altro, è spendere la vita per l’altro, ma questo diventa fonte di gioia, mette le ali alle persone.