La tua Parola mi fa vivere. TEMPO di NATALE

10 Gennaio 2023 0 Di Don Savino D'Amelio

I Lettura Eb.2,5-12
In un passo della Scrittura qualcuno ha dichiarato: “Che cos’è l’uomo perché di lui ti ricordi o il figlio dell’uomo perché te ne curi? Di poco l’hai fatto inferiore agli angeli, di gloria e di onore l’hai coronato e hai messo ogni cosa sotto i suoi piedi”. Avendo sottomesso a lui tutte le cose, nulla ha lasciato che non gli fosse sottomesso. Al momento presente però non vediamo ancora che ogni cosa sia a lui sottomessa. Tuttavia quel Gesù, che fu fatto di poco inferiore agli angeli, lo vediamo coronato di gloria e di onore a causa della morte che ha sofferto, perché per la grazia di Dio egli provasse la morte a vantaggio di tutti.

Vangelo Mc.1,21-28
Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, a Cafarnao, insegnava. Ed erano stupiti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: “Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!”. E Gesù gli ordinò severamente: “Taci! Esci da lui!”. E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: “Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!”.

La presentazione di Gesù da parte dell’Evangelista Marco è chiara: Gesù è il Maestro che insegna non cose dette da altri, ma le cose di Dio, è Lui la Parola, è la verità, per questo il suo insegnamento “stupisce”; la sua parola è autorevole, si impone, non si deve discutere per verificarne la verità, quello che annuncia è efficace; è venuto per togliere il male, per liberare, purificare e basta una parola “”Taci! Esci da lui” perché il male, il demonio deve “uscire”.
Crediamo che solo Gesù può liberarci dal male? Nel Padre nostro lo chiediamo: “liberaci dal male”, ma conosciamo il male che è in noi? Da tanto tempo si dice che “si è perso il senso del peccato, del bene e del male”. Da cosa vogliamo essere liberati? Gesù Cristo ha vinto la morte perché possiamo essere liberati dal male che ci procura la morte. Ne abbiamo consapevolezza?